Pulizia a Parona tra località Coste e Quinzano, «tra orchidee e telai di motorini»

Continua la pulizia di Cittadinanza attiva Verona nei siti della città. La «camminata ecologica tra orchidee, amianto e telai di motorini», come l’hanno chiamata gli iscritti all’organizzazione veronese, si è spostata a Parona, sulla dorsale tra Località Coste e Quinzano. Salutato dalla presidente della seconda circoscrizione Elisa Dalle Pezze, il gruppo si è incamminato tra mulattiere e strade bianche, e a Ca’ dei Ronchi si è imbattuto nella prima discarica tra i fiori: tubi di amianto e di plastica, copertoni di camion, comignoli, stivali di gomma, pezzi di tagliaerba, sacchi della spazzatura, bottiglie di vetro e di plastica. Il tutto gettato sul terreno, inglobato tra i rovi.

«In 10 metri di percorso abbiamo raccolto cinque sacchi pieni», sottolineano questi podisti con il pallino del pulito. L’escursione ecologica si è soffermata fra monasteri medievali e ville venete: villa Ottini, Bernasconi, Tomba, Alessandri, Zorzi, detta «Il Monastero». «Il paesaggio a volte brullo è nettamente tagliato dai terrazzamenti dei vigneti che sono uno sfregio alla collina e dall’invasione degli annessi rustici. I sentieri chiusi da cancelli o da reti di recinzione, le stradelle asfaltate o cementate non esistevano fino agli anni ’60», si rammaricano. Armati di guanti e sacchi ricevuti da Amia, ma soprattutto dotati di forza bruta, «abbiamo tratto da un progno di un torrente oramai in secca un frigorifero, la carrozzeria di una vespa, bidoni di latta, pezzi di motore, un water, due ruote di un’auto». Gli operatori di Amia passeranno a ritirare. Fra il pattume abbandonato senza nessuna remora, la natura regala la sorpresa: «L’orchidea Himantoglossum Adriaticum, l’unica specie protetta da Rete Natura 2000 e altre varietà pregiate di fiori che il presidente del Wwf veronese Michele Dall’Ò ci ha illustrato, come dire che la natura è sempre generosa, nonostante la poca riconoscenza e rispetto dell’umanità verso l’ambiente». Sulla pagina Facebook cittadinanza attiva VR https://www.facebook.com/groups/339049373725426 si possono seguire tutte le iniziative.

Anna Perlini (L’Arena)

Link all’articolo

Rispondi

News correlate