Altra domenica ecologica: raccolti 20 sacchi di rifiuti tra parchi e passeggiate

Quella nella foto non è una discarica, ma la montagna di rifiuti raccolti al Parco del Pontoncello da Dennis volontario di Cittadinanza attiva Vr, insieme alla gang dei ragazzini armati di guanti e pinza raccoglitrice. Non sono gli unici under che ripuliscono i parchi e i giardini.

Emulando lo sport, si potrebbero dividere in categorie, giovanissima quella che ha portato Elisa insieme e Francesca, Fausta, Massimo e Davide a Ponte Crencano per una passeggiata che pareva ecologica ma come sempre si è trasformata in un ripulisti da carte, plastica, mozziconi di sigarette, lattine e altri rifiuti abbandonati. Per eliminare le brutture occorre educare fin dall’età verde.

«È proprio vero che l’unione fa la forza. Ieri in Strada Mattaranetta, luogo concordato con Amia, 30 braccia fra cui anche quelle dei sette scout, hanno riempito un’Ape rossa messa a disposizione da una guida scout. Dopo il drastico intervento di pulizia e di bonifica dei giorni scorsi nella Settima Circoscrizione, sembrava che fosse rimasto poco o nulla da raccogliere, solo qualche rifiuto. Invece è stato necessario radunare grandi numeri», dicono i volontari. Recuperati una ventina di sacchi colmi di rifiuti di ogni tipo, oltre all’ordinaria triade plastica-vetro-secco, la sorpresa del pomeriggio è stata estrarre dal terreno quintali di giornali e riviste. «Insomma, anche stavolta abbiamo raggiunto un altro grande risultato e tolto solo un po’ di immondizie da terra. Ma non ci arrendiamo».

Anna Perlini (L’Arena)

Link all’articolo

Rispondi

News correlate