Cittadinanza attiva pulisce Golosine e Boscomantico: poi tocca al Lorì

I volontari di Cittadinanza attiva VR hanno puntato ieri su Golosine, e nella mattinata tra le vie del quartiere in solo due ore hanno riempito 10 sacchi di rifiuti. «Come al solito – commenta Elisa, referente dell’uscita ecologica- lattine, plastica, vetro e centinaia di mozziconi di sigarette non hanno avuto scampo».

Proseguiti i lavori al Parco Ottocento in località Boscomantico: rastrellato e dissotterrato dalle discariche che negli anni interessano la sponda destra del fiume Adige. A rallegrare la giornata è stata una famiglia che abita nelle vicinanze del Parco: ha offerto ai volontari panini con salame e soppressa fatte in casa, vino genuino, ma anche tanta ospitalità e gentilezza. A far compagnia anche animali della fattoria: oche, galline, conigli e gattini nati da pochi giorni.

«Il raccolto è stato chiuso in una ventina di sacchi, ricolmi di teli di plastica, che sono stati estratti a colpi di picco». Un aiuto è venuto anche dal gruppo di volontari di Ecospiracy, che si sono uniti all’intervento. La raccolta è proseguita nel pomeriggio, recuperato un pesante bidone contenente acqua, gasolio e forse calce.

«Lo abbiamo spinto dal ciglio del fiume fino al parcheggio del parco dove Amia provvederà a recuperare tutti gli altri sacchi. Di certo la palestra non ci manca – ironizza Roberta – facciamo attività motoria, liberiamo la mente dallo stress e rendiamo un servizio all’ambiente e di conseguenza a noi stessi. Una grande soddisfazione che andrebbe provata. Ma non abbiamo finito! Torneremo ancora a finire di sistemare un altro pezzo della sponda fluviale, finché non sarà completamente ripulita».

Domenica 13 giugno il gruppo si sposta ad Avesa per la pulizia del fiume Lorì da erbe e rovi, per chi vuole unirsi l’appuntamento è dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.30.

L’Arena

Link all’articolo

Rispondi

News correlate