Il selfie con Zaccaria che pulisce la spiaggia

Hanno dato i loro frutti i primi provvedimenti adottati per riportare l’ordine sulla spiaggia del lido Campanello, sul litorale di Castelnuovo del Garda al confine con Peschiera, e sui treni regionali presi d’assalto nelle ultime settimane da bande di ragazzini sprezzanti delle regole e del senso civico. Nonostante i numerosi eventi organizzati in città e sul lago per cui le forze dell’ordine hanno dovuto mantenere alto il livello di guardia, attenzione massima è stata data alla risoluzione del fenomeno delle «baby gang» che negli ultimi giorni tanti problemi hanno creato sui treni – mezzi con cui i giovani, in gran parte minorenni, arrivano alla stazione di Peschiera – e in spiaggia, dove i più facinorosi hanno messo in atto furti, risse, atti vandalici e comportamenti violenti spesso determinati anche dall’uso e abuso di alcolici. Ma nel fine settimana è stato diverso, come ha raccontato il sindaco di Castelnuovo del Garda Giovanni Dal Cero mettendo in risalto il gesto positivo di un ragazzino che sabato ha accolto l’invito di raccogliere i rifiuti che il suo gruppo di amici stava abbandonando in spiaggia. Spiaggia e stazione sono state presidiate in modo straordinario, come Dal Cero e la collega di Peschiera Orietta Gaiulli avevano chiesto al prefetto Donato Giovanni Cafagna per disincentivare l’arrivo di giovani intenzionati a delinquere. «Sabato in stazione c’era la celere in tenuta antisommossa», conferma Dal Cero, «sono stati identificati oltre quattrocento ragazzi che tornavano dalla spiaggia, obbligandoli a pagare il biglietto, mentre tra il lido Campanello e il lido Pioppi c’erano cinque pattuglie dei carabinieri». Al controllo capillare disposto dalla Prefettura si sono aggiunte una guardia giurata a servizio delle attività che si affacciano su quel tratto di costa e l’ordinanza emanata venerdì dal sindaco castelnovese, su indicazione del prefetto, che dispone il «divieto di detenzione e consumo, nonché di vendita per asporto, di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione presso le spiagge site nei lidi del territorio comunale, il sabato e la domenica, durante la stagione estiva 2021». A far conoscere e rispettare il provvedimento hanno pensato tutte le forze messe in campo. A fine giornata l’ulteriore lieto fine. «La guardia giurata ha fatto notare a un ragazzo che non era opportuno lasciare a terra i rifiuti», racconta Dal Cero, «lui ha capito e oltre a raccogliere le sue bottiglie e quelle lasciate dal suo gruppo ha ripulito l’intera spiaggia, dicendo agli amici che avrebbe preso il treno dopo per Vicenza per finire di pulire». Il ragazzo ha un nome e un volto: si chiama Zaccaria e al termine dell’operazione ha chiesto al sindaco di scattarsi un «selfie» insieme, che Dal Cero ha poi postato su Facebook.

Katia Ferrato (L’Arena)

Link all’articolo

Rispondi