Conca di Torretta invasa dai rifiuti. La Regione accelera sulla bonifica

Regione e Comune di Legnago preparano l’intesa per ripulire dai rifiuti la conca di Torretta. Nei giorni scorsi si è svolto in videoconferenza il secondo vertice tra Elisa De Berti, vicepresidente della Giunta regionale, dirigenti di Infrastrutture Venete, rappresentanti del Consorzio di Bonifica Veronese, direzione ambiente regionale ed una trentina di sindaci dei centri bagnati dal Canalbianco nel Veronese, tra cui quello legnaghese Graziano Lorenzetti, e nel Rodigino. Nella riunione è stata ribadita la necessità che tutti i paesi interessati dallo sversamento dei rifiuti nel corso d’acqua siano coinvolti, anche economicamente, nelle operazioni di rimozione degli scarti che, a Legnago, si accumulano in corrispondenza delle chiuse dell’idrovia. Pertanto, a partire dal 16 agosto, la Giunta di Luca Zaia discuterà ed approverà il protocollo d’intesa riguardante la pulizia periodica del pattume galleggiante sull’idrovia. Tale documento dovrà essere poi condiviso non solo dai Comuni di Legnago e Adria, capofila nell’operazione «Canalbianco pulito», ma anche da tutte le amministrazioni interessate dal corso d’acqua o dai suoi affluenti. «Ci sono 2.700 km di canali che vanno a scaricare nel Canalbianco», spiega Lorenzetti, «per questo chiedo la condivisione del progetto da parte di tutti i municipi interessati. Una volta approvato in Giunta regionale, auspico che ciascun ente ratifichi l’accordo in Consiglio».

F.T. – (L’Arena)

Link all’articolo

Rispondi

News correlate