Scoperti a gettare pannolini usati

Di solito i neo genitori ricevono un contributo dal Comune per ammortizzare la spesa dei pannolini che incide parecchio sui bilanci familiari. Questa volta, invece, dovranno mettere mano loro al portafoglio e pagare all’ente una multa saltata, specie di questi tempi di vacche magre: ben 500 euro ciascuno. La loro colpa? Quella di aver abbandonato, al di fuori degli appositi contenitori sparsi in alcuni punti di Cologna, sacchi contenenti pannolini usati. Con l’effetto di creare non solo problemi di decoro ma anche igienico-sanitari. Oltre a scatenare le proteste dei residenti. Le prime due multe di questo tipo, a carico di altrettanti trasgressori allergici alle regole del corretto conferimento dei rifiuti, sono state comminate questa settimana dalla polizia locale. A seguito delle ripetute segnalazioni e lamentele dei cittadini, relative proprio a questi specifici abbandoni in particolare nella zona scolastica, sono scattati infatti controlli mirati.

E grazie all’impiego di fototrappole – speciali telecamere mobili ad alta definizione perfettamente mimetizzabili tra la vegetazione e l’arredo urbano – gli uomini del comandante Franco Adami sono riusciti ad immortalare in pieno giorno due contravventori nella piazzola situata all’incrocio tra via Verdi e via Colonnello Gaspari. Gli agenti, tramite le targhe delle auto da cui sono stati scaricati i pannolini da smaltire, sono risaliti quindi ad una mamma di 33 anni residente in una frazione e ad un 68enne abitante nel capoluogo. Entrambi si sono giustificati asserendo che i contenitori non si potevano aprire e che perciò avevano lasciato i sacchi all’esterno. Ma questo non è servito a risparmiare loro un bel salasso. I controlli contro l’abbandono dei rifiuti, d’intesa con il sindaco Manuel Scalzotto, proseguiranno su tutto il territorio per garantire ordine e pulizia.

Ste.Ni. – (L’Arena)

Link all’articolo

Rispondi

News correlate