Rifiuti tra i vigneti, a Sant’Ambrogio e nelle frazioni si fa pulizia

Basta rifiuti a Sant’Ambrogio di Valpolicella e frazioni. Saranno raccolti domani, domenica 13 marzo, nell’ambito della Giornata ecologica promossa da una decina di associazioni di locali e dal Comune, i sacchi e sacchetti lasciati in abbondanza da settimane in mezzo ai vigneti – per non dire scaricati di sana pianta da un camioncino, data la quantità e il posto isolato – in località Croce del Gal, frequentata da pedoni e ciclisti soprattutto nel fine settimana. Un cumulo indecente e indecoroso di immondizie, tra cui si notano anche i resti di un semaforo da cantiere. Tutto a pochi metri, tra l’altro, dal cartello che segnala il divieto di lasciare in giro rifiuti. Le segnalazione di persone indignate da un simile spettacolo erano arrivate anche al nostro giornale.

«Domenica 13 avremo i mezzi e le persone per ripulire bene anche quell’area», spiega il sindaco di Sant’Ambrogio, Roberto Zorzi. «Lì purtroppo non è la prima volta che vengono abbandonati rifiuti e che il Comune deve provvedere a raccogliere». Domani, per la giornata ecologica a Sant’Ambrogio di Valpolicella, a ripulire vie, piazze e altri punti del territorio, dai paesi fino ad zone più in campagna ci saranno soci e volontari della locale sezione dei cacciatori, della Protezione civile, delle Giubbe verdi, del gruppo Alpini, del Comitato di Valpolicella della Croce Rossa, della pro loco di San Giorgio, della Scuola d’arte Paolo Brenzoni, del Jumbo Club 4×4. Il ritrovo per tutti i partecipanti è alle 7.30 nel piazzale Martiri delle foibe, nel capoluogo. Alle 8 si partirà con la pulizia delle strade e dei sentieri individuati, per liberarli da sporcizia e oggetti lasciati in giro o per terra, dalle bottigliette di plastica alle mascherine. Ma anche molto di più.

Camilla Madinelli – (L’Arena)

Link all’articolo

Rispondi

News correlate