Bimbi in campo per ripulire Dossobuono

Hanno risposto decine di bambini con i loro genitori alla chiamata di PuliAmo Villafranca a Dossobuono. La giornata, promossa dal Comune ieri, era coordinata nella frazione dal circolo Il Riccio.

Il gruppo si è ritrovato alle 9 al termine di via Valle, al cancello di accesso al canale del Consorzio di bonifica e da lì si è diviso in due squadre: la prima ha camminato lungo la strada costruita sul canale intubato che corre parallela alla ferrovia. La seconda ha passato in rassegna via Canove, strada del Chiodo fino a strada dell’Alpo.

Da lì è tornata dallo stradello che fiancheggia il canale del Comotto fino a parco Antonelli e al luogo di partenza. I volontari hanno raccolto rifiuti di tutti i tipi, dai dispositivi informatici alle bottiglie, dai rifiuti casalinghi a plastiche e vetri, oggetti ingombranti e sporcizia abbandonata da incivili che non rispettano i luoghi naturalistici e le strade del loro paese. «Grande giornata di pulizie», spiega Ezio Tomelleri, referente del Riccio.

«Ottima la partecipazione, anche se il bottino dei rifiuti come al solito è un po’ eccessivo. Vorremmo legare la giornata di pulizie alla valorizzazione di percorsi campestri vicini al paese che in genere sono quelli più sporcati. Questi itinerari sono ancora più apprezzati in questa pandemia e rappresentano un’opportunità di svago o movimento fisico vicino alla nostre abitazioni».

Il Comune di Villafranca ha fornito pinze, sacchi e guanti i volontari. Qualcuno ha portato una zappa o un rastrello. Nel frattempo nel capoluogo altre associazioni, insieme agli amministratori comunali, hanno condotto la giornata lungo le strade di campagna in prossimità della Grezzanella, altro luogo devastato dall’inciviltà di chi abbandona di tutto tra aree di sosta e scarpate.

Maria Vittoria Adami (L’Arena)

Link all’articolo

Rispondi

News correlate