Il Medi è «green». Gli studenti puliscono la città

Pulire il paese e partecipare a far crescere la consapevolezza che l’ambiente è nostro e va tutelato è ora materia del Piano dell’offerta formativa del liceo Enrico Medi di Villafranca, che non solo ha istituito in ogni classe il referente ambientale, ma ha dato il via al progetto «Plastic free». I ragazzi, nell’ambito di qusto progetto, escono a rotazione con la classe e raccolgono i rifiuti che sono stati gettati a terra da cittadini poco civili. «Ci piace contribuire con azioni concrete che in questo caso portano a una riduzione della quantità di rifiuti lasciata in giro. Inoltre, con il referente ambientale, gli studenti sono coinvolti e questo è un bene», spiegano Anna Castagna, Giorgia Mesaroli e Luigi Della Corte, di terza e quarta liceo, in rappresentanza degli studenti del Medi che, per questo progetto, sono coordinati dal professore Christian Nogara. «Il progetto», aggiunge l’insegnante, «dà risposte e sensibilizza ragazzi e cittadini sul problema dei rifiuti». L’iniziativa è nata in autonomia per iniziativa della scuola e piace molto al Comune che supporta il liceo. «È un modello che vorremmo che adottassero anche le altre scuole perché avrebbe una portata vastissima», spiega l’assessore all’ecologia, Riccardo Maraia. Le scuole dalla materna alle superiori, a Villafranca, infatti, contano una popolazione studentesca di oltre 6.500 alunni. «I ragazzi devono crescere consapevoli che l’ambiente è stato sfruttato, ma è loro e non c’è un piano B.

La grande sorpresa è vedere la loro grande sensibilità e il fatto che per loro certi processi sono automatici». «Il Medi è tra le prime scuole in Italia a istituire il referente ambientale di classe ed è un’azione di vera cittadinanza attiva e partecipata», aggiunge l’assessore all’istruzione Anna Lisa Tiberio. «Il nostro», conclude il preside del liceo, Marco Squarzoni, «non è un progetto estemporaneo, ma inserito nel Piano dell’offerta formativa perché aderiamo alla rete delle scuole per la sostenibilità».A Villafranca il progetto si affianca così a quelli comunali: il «Plastic free» che ha eliminato l’uso delle stoviglie di plastica dalle mense scolastiche e le giornate di Puliamo Villafranca di aprile e dell’ambiente a giugno.

Maria Vittoria Adami – (L’Arena)

Link all’articolo

Rispondi

News correlate